Pap Test…

Uno dei compiti che le Mamme a Cosenza mi hanno assegnato, e di cui mi sento particolarmente onorata, è di affidarmi le loro confidenze per condividerle sulla pagina facebook in maniera anonima.

Le motivazioni sono molteplici: su tredicimila e passa donne, figuriamoci se non c’è qualcuno che ci conosca… e spesso per alcune cose vorrebbero un consiglio delle altre MaCs, perché le ritengono, ormai, parte integrante della propria vita. Persone il cui parere è importante.

Il fatto, poi, che si fidino della mia discrezione (mai, e ripeto, mai, mi sono lasciata scappare da chi arrivassero gli anonimi, nemmeno con ela miche più intime), è estremamente lusinghiero per me.

In alcuni casi, come questo, mi sono trovata spiazzata poiché la MaCs che mi ha chiesto di rimanere anonima, lo ha fatto per due ragioni: la prima perché ha avuto paura di andare a toccare organi troppo più alti di lei; la seconda perché sa quanto io mi indigni (per non usare su carta stampata un termine più colorito) dinnanzi a soprusi contro le donne.

 

Sentite cosa è successo ed indignatevi con me: ogni consultorio della provincia di Cosenza, non potrà eseguire più di 20 pap-test al mese gratuiti. Quelle che arrivano in ritardo, si attaccano.

Ebbene si, signore e signori: un tizio degli alti piani della sanità cosentina, maschio, ovviamente, ha deciso di far vincere a chi si reca tra le prime venti: il premio è una corretta prevenzione. In alcuni casi, la propria stessa vita.

Ed io, che su Mamme a Cosenza non faccio altro che ricordare alle donne quanto questa sia importante, grazie a mamme che in questo preciso momento stanno lottando contro un brutto male proprio per non aver avuto troppo a cuore la propria salute (si, quando una donna diventa mamma la sua priorità è la propria creatura, dimenticando quanto, per questa, il suo benessere sia fondamentale), mi ritrovo a leggere, impotente, la circolare arrivata a tutti i consultori della mia adorata provincia.

Ora, a parte che ritengo davvero offensivo che si metta un tetto a tale cosa, avessero anche scritto 1000 anziché 20, ricordo che vi sono alcuni consultori che hanno dei bacini d’utenza straordinari, grazie alle persone che vi lavorano e che negli anni hanno reso un servizio talmente buono da essere diventati un’eccellenza invidiabile. Ma si sa. Quando a Cosenza qualcosa funziona bene, c’è sempre qualcuno che storce il naso.

Il perché, non lo sapremo mai.

Come dice Camilleri: lu destinu de l’intelligenti è essire mangiato sempre e comunqui da lu cretinu chiù furbo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.