Unite nella celiachia

Oggi ho ricevuto questa deliziosa lettera, grazie alla quale sono riuscita a vedere la celiachia da un altro punto di vista. 

Da quando ho parlato della New entry in casa Rossetti, sto ricevendo tantissime testimonianze che mi aprono il cuore…

Ricette, consigli, coccole…

Che gente meravigliosa mi circonda!

Ciao, sono A. la mamma di A. 3 anni …Celiaca. Per caso oggi parando con mia sorella mi ha raccontato di una mamma molto in vista su fb che ha una bimba di 3 anni da poco celiaca. Eri tu…non essendo su fb, le ho subito preso il tel e ho cominciato a scorrere la tua bacheca. Poi il tuo blog, come puoi ben immaginare le tue parole mi hanno molto colpito, perché rispecchiano totalmente la mia vita quotidiana. Ormai noi siamo nel mondo gluten free da un anno e mezzo e da allora la vita ci è cambiata, nonstante abbiamo preso molto bene questa novità devo dire che ancora per i celiaci la vita è difficile, ma comunque le cose stanno migliorando. Scusami, ma io nn sono brava nello scrivere come te ��. Quando con A. siamo finiti in ospedale sentire che il suo problema era solo una “intolleranza” per noi è stato un sollievo. A. nn rideva più nn giocava più era ridotta pelle e ossa non mangiava e vomitava continuamente, abbiamo pensato al peggio è quando invece il dott. Dodaro ci ha dato la diagnosi quasi con mio marito con nonni e zii stavano per dare una festa. Di lì a poco A. era un’altra, era una bambina normale che giocava, urlava e nn si fermava un attimo. Leggerti mi ha fatto troppo piacere come se leggessi le parole di una mia amica che mi capisce nel profondo. Ogni volta che devo dire no non puoi mangiarlo ad A. mi viene un blocco allo stomaco. Quando andiamo ad un compleanno e vedendo la torta urla “mamma la torta evviva” vorrei sprofondare, ma andiamo avanti e le propongo la sua merendina preferita. Non é facile spiegare agli altri che vuol dire e l’insensibilità di altre mamme verso mia figlia a volte mi fa un male assurdo, ma un po’ le capisco prima di sapere di A. io nn sapevo quasi esistesse la Celiachia. Cara se ti va scrivimi sono anch’io di Cosenza, trovare appoggio o anche sfogarsi con chi ti capisce, può aiutare. Scusami il disturbo. Ti mando un grosso abbraccio a te e alla tua bimba.

Ah dimenticavo di dirti che da pochi mesi ho scoperto anch’io di essere celiaca, quindi sono io che ho trasmesso la “malattia”, anche se nn mi piace chiamarla così, alla mia bimba. Per me però è tutto più facile. Ciao. A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.