Maledetti pregiudizi

Da quando la celiachia è entrata nella nostra vita, c’è una cosa che mi disarma e indispone terribilmente, ed è il pregiudizio.
Credo che buona parte dipenda dall’ignoranza, e dal fatto che alcune persone fingano intolleranza al glutine credendo che mangiare gluten free faccia dimagrire (nulla di più falso, vista la quantità di zuccheri nei mix di farine che sostituiscono la farina normale), o, addirittura, ritengono la celiachia una moda del momento.

Non posso fare nulla davanti a questo ostacolo, anche se mi piacerebbe aprire il cranio di queste persone e inserire un pizzico di saggezza, o per lo meno buon senso: possibile che non capiscano quanto avremmo preferito farne a meno? 

Davvero, a nessuno viene in mente che se addirittura vengano dati dei ticket da quel grandissimo tirchio che è lo Stato italiano per acquistare i costosissimi prodotti appositi per la dieta di mia figlia, evidentemente c’è poco da essere alla moda? 

La celiachia è una malattia subdola. Che non si cura con un farmaco, ma solo eliminando completamente il glutine. E se non lo fai, nel caso di mia figlia e mio marito, non ti avverte subito. Ti logora piano piano, mangiando il tuo intestino e impedendo al corpo di assumere sostanze vitali dagli alimenti come il ferro, e solo costanti controlli possono darti la certezza che tu non ne stia assumendo, magari inavvertitamente. 

Mi piacerebbe che l’aneddoto che sto per raccontarvi lo leggessero quante più persone possibili, per capire cosa intendo: tempo fa, alla cassa di un supermercato, Mia ha deciso (non chiedetemi il perché, me lo sto chiedendo ancora adesso) di leccare il nastro trasportatore. Qualsiasi mamma avrebbe pensato subito ai batteri ed alla sporcizia che poteva aver leccato. Io no. In pieno panico, ho chiesto alla cassiera se ricordava se ci fosse passato del pane o un sacchetto di farina rotto prima che venisse pulito. 

Meditate, gente. Meditate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.