Ed ecco le meravigliose parole che il milanese mi riservò nei lunghissimi mesi di gravidanza

Amiche ed amici ecco a voi la compilation delle dolci parole di Paolo Rossetti durante i nove mesi di gravidanza. 

Con pazienza certosina, ogni qualvolta gliene usciva una, per non dimenticarla, di nascosto  me la scrivevo come appunto.

Mi raccomando, per meglio assaporare queste chicche, leggetele con la sua egghe ed il suo splendido accento meneghino.

1. Salendo in auto, in risposta alla mia domanda se volesse passare dal mio sportello perché l’avevano stretto in un parcheggio: ci entgo, mica sono una boa come te!

2. Trovando un mio reggiseno sul suo cuscino: di chi è questo pagacadute?

3. In cucina: faccio prima a saltagti che a gigarti intoghno.

4. Alla radio parlavano di trichechi e lui: amoghe, paglano di te!

5. Dopo una mia risata particolarmente gutturale: oh, è passata una mucca peg casa?

6. Appena svegli con le mie labbrone da partoriente: amoghe, ti sei svegliata poghnodiva?

7. Ogni qualvolta camminavo dentro casa dove potevo lasciarmi andare alla marcia a papera: OLLIO (per poi proseguire con la musichetta “bidon bidon, bidibibon bidibibon”).

8. Io raffreddata e con pancia enorme, finalmente mi addormento ma purtroppo inizio (per ovvie ragioni) a russare. Lui mi cambia dolcemente posizione? No. Registra e manda agli amici. A tutti gli amici!!

9. Nel letto, cercando dolorosamente di alzarmi, senza aiutarmi nè scomporsi davanti ai miei lamenti: amore, chiamo il caggo attghezzi ?

10. Ed infine, l’ultima, la migliore.

Dopo aver indossato una tuta bianca: amoghe, sembghi un impogtante pegsonaggio della cinematoggafia mondiale. L’icebegg che ha affondato il Titanic!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.