Nonna Anita la mia nuova migliore amica

C’era una volta un milanese che da quando ci conosciamo, sapendo quanto amo cucinare per i miei cari, mi chiedeva di preparargli la Red Velvet. 

Visto il mio primo, terribile, tentativo, dopo avermi presa in giro a lungo, molto a lungo, chiese a mia sorella, bravissima a fare le torte farcite. 

Ma, non dimentichiamo che la Red Velvet è un capolavoro di chimica, non ti puoi permettere di sbagliare un granello, che ti distrugge la reputazione (la mia pasticciera di fiducia zia Sonia me lo dice sempre).

Mentre scrivo, una mia amica MACS mi sta raccontando di quando aveva appena tinteggiato casa e provò anche lei a farla ma il colorante rosso le sfuggì di mano… 

Insomma. Il milanese si era rassegnato.

Niente Red Velvet. Anzi, per dirla come lui “niente ghed Velvet”. 

Poi, nella mia vita è entrata la celiachia… 

Da quel momento, a parte i primi tentativi, ho cominciato ad approcciarmi con piacere e riuscita alla cucina senza glutine. 

Poi, ho conosciuto http://www.farmacieglutenfree.it come vi raccontavo tempo fa, e quindi il mio orizzonte gluten free si è espanso…

In uno dei miei ordini mi capita sott’occhio Nonna Anita e tutti i preparati del mondo. Naturalmente la mia prima scelta è stata la Red Velvet, almeno sapevo di lasciare a bocca aperta il milanese imbguttito… 

Dalle foto potete trarre voi le conseguenze: a parte la bontà, la bellezza assoluta, ho fatto una torta degna di instagram.

La preparazione è semplicissima:

Aggiungi solo acqua e olio di semi (o burro, come preferisci), mescoli, inforni e una volta raffreddata la farcisci (io ho usata panna vegetale e topper ai frutti di bosco).

Vabbè, nel frattempo avrai dei gioiosi avvoltoi che aspetteranno con la bava alla bocca che tu molli la terrina, e tua figlia inoltre si cospargerá di impasto rosso per fingere di avere il rossetto, ma quando prepari i dolci per loro quanto ami questi momenti?

Infine, una dovuta precisazione: quella sera avevo amici a cena. Non celiaci. A parte la bellissima figura che ho fatto, posso assicurarvi che la torta è per ogni palato possibile! Provatela, fidatevi di me! 

Nel frattempo io proseguo con la conoscenza dei preparati di Nonna Anita e mi faccio un book per vantarmi su instagram…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.