Se questo è un uomo

Tempo fa, in provincia di Verona, due ragazzini bruciarono un clochard.

Quando gli chiesero il perché, uno rispose “per noia” e l’altro aggiunse “in realtà volevamo cominciare con un gatto, prima di passare ad un essere umano”.

Eh sì.

La storia insegna, tutti i peggiori serial killer, hanno cominciato con gli animali.

Ed ora mi rivolgo a te, pisciaturo che hai sparato alla cicogna nel nido.

Non sei sicuramente un uomo, sei un essere vivente e se ti si deve un genere, l’unico che mi viene è questo. Pisciaturo.

Quel fucile, fidati di me, usalo per farla finita.

Tu non hai motivo di vivere, e ti spiego il perché: puoi avere un lavoro, ma se chi ti paga sapesse che sei un pisciaturo, non lo avresti.

Puoi avere una famiglia, ma tremo all’idea che tu ti sia riprodotto, e sono certa che anche chi ha il sangue del tuo sangue, ti ritenga un pisciaturo. Perché il pisciaturo si riconosce presto. E lo sanno tutti, in fondo, che sei un pisciaturo.

Amici, parenti, conoscenti, ti frequentano ma appena giri le spalle, che ti credi, che non lo dicono che sei un pisciaturo?

La cicogna è solo l’ultima delle tue uscite da pisciaturo, io ne sono certa. E fin quando non ti prenderanno (perché, fidati, ti prenderanno, perché i pisciaturi come te si vantano delle cazzate che fanno, e non essendo tu assolutamente stimato, ti

sputtaneranno), tu continuerai ad ammazzare fino ad arrivare agli uomini, perché, in fondo, si sa che è quello che vorresti fare.

Tu non sai i sacrifici fatti dai volontari LIPU per ripopolare la Calabria di cicogne.

Tu non sai quanto quelle cicogne siano belle ed importanti.

Adesso potrei raccontarti di quando nidificarono di fronte la mia terrazza quando non riuscivo a restare incinta e quanto pensai alla strana ironia del cosmo, e della meraviglia, un mese dopo, di scoprire di aspettare Mia.

Potrei raccontarti di quante donne, come me, sperano in quella cicogna, ma cosa importa?

Non potresti mai capire.

Sei solo un pisciaturo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.