Maria Pia Iuliano

Sono una MaCs perché…
La mattina ho problemi a carburare per cui mi alzo 2 ore prima della sveglia dei bimbi pur di poter fare colazione in pace, guardando un punto fisso, girando il cucchiaino nel caffè finché la tazzina non si buca e maledicendo la notte insonne appena trascorsa.
Perché non ho più una vita sociale, una qualsiasi forma di intimità (neppure più tra me e il cesso c’è intimità figuriamoci con gli altri componenti della famiglia).


Ma sono anche MaCs perché dopo aver portato pazienza, contato fino ad 1.000.000 per poi esplodere in un’eruzione di urla che manco lo Stromboli negli ultimi giorni sarebbe capace di eguagliarmi, spesso piango e mi dispero perché sono sicura di aver dato un bruttissimo esempio ai miei figli, così chiedo loro “Scusate” con gli occhi bassi ed abbracciandoli stretti, e al loro “Non ti preoccupare mamma, tutti sbagliamo, ma noi ti vogliamo bene lo stesso” la mia casa diventa un lago delle Langhe alimentato dalle mie lacrime e in cui sguazza stile dorso il mio senso di rimorso.

Quindi sono una MaCs bipolare o tripolare o multi polare… Ancora non ho ben capito.
Infine sono una MaCs perché nonostante la stanchezza, lo stress, il senso di colpa costante, il nervoso, le urla, le notti insonni, le ansie, i capelli alla Crusty il Clown, le occhiaie alla Dottor Panda e la panza della Sora Lella non riuscirei mai a vivere un solo secondo senza i miei piccoli, senza le loro urla forsennate mentre litigano o argomentano le loro ragioni davanti a me affinché prenda le parti dell’uno o dell’altra,senza i loro baci umidicci e tenerissimi, senza le loro manine cicciottelle sporche di colori oppure appiccicose che esplorano ogni parte del mio corpo come fosse il loro.

I

loro “ti voglio bene mamma” oppure “ti voglio sposare mamma” e ancora “non ti lascerò mai mamma”.
Si sono una MaCs normale, come tutte, con tanti pregi ma con mille difetti che da questa esperienza infinita avrà sempre da imparare, alla quale questo mestiere, che nessuno ti insegna perché ognuno lo vive a modo proprio, piace da impazzire sotto tutte le sue forme ed in tutte le sue sfaccettature, anche quelle più taglienti e spigolose, anche quelle che lasciano solchi nel cuore che possono cicatrizzare ma mai smettere di fare male.
Sono una MaCs e sono fiera di esserlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.